Italiano  Inglese

Portale Ufficiale del Turismo della Provincia di Rovigo


34-Delta del Po
Sei in: Home / Itinerari / Percorsi Ciclabili - Greenways / Portesine-Porto Tolle
Torna all'inizio

Portesine-Porto Tolle


Visualizza Portesine-Porto Tolle in una mappa di dimensioni maggiori

Scheda

Località di partenza:  Rosolina
Località di arrivo:  Porto Tolle
Lunghezza:  40,0 Km
Comuni attraversati:  Rosolina, Porto Viro, Porto Tolle
Elementi di interesse naturalistico:  Sacca Cavallari e Golena Maestrazza a Porto Viro, Valli da Pesca nei comuni di Rosolina e Porto Viro

 

Elementi di interesse storico-culturale: Chiesa Moceniga e casoni a Rosolina, Centro Documentazione della Civiltà Contadina e Chiesa del SS Cuore di Gesù a Porto Tolle
Tipo di fondo:  90,9% asfalto - 9,1% sterrato
Strade a scarso traffico:  90,5%
Strade sterrate, alzaie e carrarecce:  9,1%
Piste e corsie ciclo-pedonali: 0,4%
Percorribilità attuale: 100%
Tratti percorribili con attenzione: nessuno
Accessibilità in treno:  scarsa. Non vi sono punti di interscambio con la rete ferroviaria nei pressi delle località di partenza e arrivo. La stazione più vicina all’itinerario è quella di Rosolina, sulla linea ferroviaria Rovigo-Chioggia, che dista circa 5 km
Connessioni con altri percorsi:  a Portesine con l’itinerario 1; a Porto Levante con l’itinerario 3; a Cà Venier con l’itinerario 4; a Porto Tolle con l’itinerario 5
Connessioni con altre province:  nessuno

Descrizione

Itinerario trasversale che collega gli itinerari longitudinali 1, 3 e 4 e quello circolare n. 5. Si sviluppa prevalentemente su strade a scarso traffico.
 

L’itinerario collega la frazione di Portesine, nel comune di Rosolina, con il centro abitato del comune di Porto Tolle. L’itinerario si sviluppa in gran parte su Via delle Valli: si tratta di una strada di servizio dell’Ente Sviluppo Agricolo del Veneto, con un limitato traffico veicolare.

Chiesa Moceniga lungo la via delle ValliPartendo dalla frazione di Portesine, dopo aver percorso i primi 2 Km, la strada svolta decisamente a destra, delimitando la prima valle da pesca che si incontra lungo il percorso: la valle Cannelle. Proseguendo lungo la via delle Valli a sinistra si apre la laguna di Caleri mentre a destra continuano le valli da pesca: dopo la valle Cannelle, inizia la valle Spolverina prima e la valle Segà poi, con il rispettivo Casone Segà che si incontra sulla destra.
Lasciato alle spalle il casone Segà si continua per circa 1,5 km: la strada svolta a sinistra e dopo 1 km a destra. Qui si scorge sulla destra una chiesetta abbandonata, la chiesa Moceniga.

Si continua sempre su via delle Valli costeggiando a destra prima la valle Veniera e poi la valle Sagreda mentre sulla sinistra si scorge la valle Capitania e la valle Pozzatini.
Giunti all’incrocio con via Po di Levante si svolta a sinistra e dopo aver percorso circa 3 km si attraversa il Po di Levante tramite traghetto (servizio sospeso il martedì e tutti i giorni dalle 12 alle 14) e si giunge nell’abitato di Porto Levante. Qui la Via delle Valli continua, linea di confine tra la terra e il mare, attraversando valli da pesca che continuano ad offrire una vista su luoghi naturalistici unici.

Laguna di CaleriSi continua per circa 7 km, sulla destra si può ammirare prima la valle Bagliona e poi la valle san Leonardo mentre sulla sinistra la sacca Cavallari.
Giunti nei pressi di Scanarello ci si trova di fronte all’omonima valle da pesca: qui si svolta a destra e dopo 800 metri la strada svolta a sinistra e dopo aver percorso altri 500 metri si continua sulla destra.
Giunti di fronte al Po di Maistra si svolta a destra e si segue la strada arginale per 10 km: dopo essersi lasciati sulla sinistra la golena Maestrazza si giunge nei pressi di Cà Pisani, dove all’incrocio con via Faro si svolta a sinistra sul ponte che permette di attraversare il Po di Maistra passando dal comune di Porto Viro al comune di Porto Tolle.

Si prosegue per 2,5 km lasciandosi sulla sinistra il borgo Cà Venier e arrivando al ponte che permette di attraversare il Po di Venezia. Subito dopo aver attraversato il ponte si segue la rampa di discesa e all’incrocio con via Bruno Buozzi svoltare a destra. Qui il percorso si collega con l’itinerario 5 (Anello Po di Goro - Po di Venezia), grazie al quale si può giungere nel centro abitato di Porto Tolle.

« torna indietro - salva in formato pdf

 

Booking Online

Slow Tourism

Slow Tourism

Motor

Adria Interbike